i viaggi di mamma e papà

Birmania 2°parte – Mandalay, Ava, Amarapura, Mingun

La mattina dopo, a malincuore lasciamo Bagan e voliamo fino a Mandalay (volo durata 35 min.) Appena arrivati, raggiungiamo il Maha Gana Yon Kyaung, un monastero che ospita 1500 monaci.

Siamo arrivati alle 10:15 per assistere alla cerimonia del pranzo. Forse un po’ turistica, ma ne vale la pena; è davvero emozionante vedere così tanti monaci, dai più piccoli ai più grandi, partecipare insieme a questo momento così importante della loro giornata.

Lasciato il Monastero, visitiamo la Sagaing Hill.

Successivamente, prendiamo una barchina (8 K a testa a/r) e raggiungiamo Ava (Inwa), antica capitale della Birmania.

Passiamo davanti al monastero Bagaya Kyaung, completamente in teak.

Visitiamo resti di stupa.

Dopo, prima di rientrare a Mandalay, ci facciamo una bellissima passeggiata sull’U Bein’s Bridge ad Amarapura.

A Mandalay dormiamo al Peakok Lodge dove passiamo due notti (55$ a notte con colazione). La sera ceniamo entrambe le sere lì, essendoci il coprifuoco dalle 22 in poi.

Il giorno successivo, partiamo, in barca (partenza alle 9 e ritorno alle 13), per Mingun (1 h), antica capitale reale, nota per l’enorme pagoda incompiuta, Mingun Paya. Voluta dal Re Bodawpaya, la sua costruzione si interruppe dopo la morte del sovrano. Avrebbe dovuto raggiungere i 150 metri di altezza. Inoltre, terribili terremoti la danneggiarono negli anni.

Se vi va, è possibile raggiungere la cima. Noi ovviamente siamo saliti. Vi dovete togliere le scarpe…attenzione perché il terreno ustiona!

Dall’alto della Mingun Paya la vedrete apparire tra il verde della vegetazione.

Lungo la strada, lasciata la Mingun Paya, visitate la campana più grande del mondo ancora appesa e funzionante: ha un diametro di 5 metri e pesa 90 tonnellate.

Dopo, arrivate alla Hsinbyume Paya, bellissima, tutta bianca, merita una visita.

Dopo pranzo, prima di riprendere la barca e rientrare a Mandalay, ci fermiamo a visitare un altro stupa tutto bianco, proprio sulle rive del fiume e molto affascinate.

A Mandalay, visitiamo Shwenandaw Kyaung Temple, davvero molto bello con intarsi nel legno meravigliosi.

Infine, chiudiamo la visita a Mandalay con la Mahamuni Paya, nel centro della città ed uno principali luoghi di pellegrinaggio.

Al centro dell’edificio si trova una grande statua di Buddha, interamente ricoperta di foglie d’oro che i fedeli continuano ad attaccare regolarmente.

La statua si dice che abbia le sembianze esatte di Buddha.

to be continued …..

EnglishItalianSpanish